THAILANDIA | Koh Samet INDIA | Kerala MEXICO | Cabo San Lucas NEPAL | Bodhnath NEPAL | Chukpilhara Memorial INDIA | Rajasthan SEYCHELLES  - Curieuse Island
THAILANDIA | Koh Samet

Pescatori al tramonto

INDIA | Kerala

Alba sulle backwaters

MEXICO | Cabo San Lucas

Land's end

NEPAL | Bodhnath
NEPAL | Chukpilhara Memorial

Trekking al campo base dell'Everest

INDIA | Rajasthan

Hawa Mahal - Il Palazzo dei venti

SEYCHELLES - Curieuse Island

Frog rock

INDIA | Gujarat

Un viaggio in Gujarat per viitare Ahmedabad, Lothal e Bhavnagar, per un safari a Sasan Gir ed a Little Rann of Kutch.

Programma di viaggio

1° giorno

Arrivo ad Ahmedabad

 

Arrivo all'aeroporto, incontro con i nostri incaricati e trasferimento in hotel.

2° giorno

Ahmedabad - Lothal - Bhavnagar

 

Dopo la prima colazione, partenza per Bhavnagar, durante il tragitto visita di Lothal: importante sito archeologico scoperto nel 1955. La città che vi sorgeva ebbe evidenti contatti con la civiltà della valle dell'Indo e in particolare con i centri di Mohenjodaro e Harappa, entrambi situati nell'odierno Pakistan. Il nome Lothal in gujarati vuol dire 'tumulo dei morti', esattamente ciò che significa Mohenjodaro in lingua sindhi. Gli scavi condotti hanno portato alla luce i resti di un arsenale, a indicare che nel periodo di massimo splendore la città fu uno dei porti più importanti del subcontinente indiano. Dopo la visita del sito partenza per Bhavnagar e registrazione presso l'hotel. Pomeriggio visita a Bhavangar, fondata nel 1723. La città è ancora un importante centro per il commercio dei prodotti in cotone confezionati nel Gujarat. La città possiede un'interessante zona del bazar ed un'atmosfera molto caratteristica senza ombra di turisti. Visita al Takhteshwar Temple che offre una bella veduta sulla città e sul golfo di Cambay. Vicino alla torre dell'orologio, verso nord-est si trova invece il Gandhi Smirti Museum. 

3° giorno

Bhavnagar - Palitana - Sasan Gir

 

Dopo colazione partenza per Sasan Gir e durante il viaggio visita a Palitana e al vicino complesso di Shatrunjaya che con i suoi 863 templi, è uno dei centri di pellegrinaggi giainisti più sacri dell'India. I templi furono costruiti nell'arco di 900 anni sulla cima di una collina dedicata interamente agli dei dalla quale è possibile ammirare un bellissimo panorama di Bhavnagar e se la giornata è limpida si può vedere addirittura il golfo di Cambay. Dopo la visita proseguimento per Sasan Gir.

4° giorno

Sasan Gir - Junagadh - Gondal

 

Dopo aver fatto colazione vi aspetta un Jeep safari nel Gir Forest National Park, ultima dimora del leone asiatico. La riserva di 1400 kmq fu istituita per proteggere questa specie ed il suo habitat. Oltre che dai leoni, la riserva è abitata da iene, leopardi, volpi, cinghiali selvatici e vari cervi ed antilopi. Dopo il safari proseguimento per Gondal e sosta a Junagadh che sorge alla base della Girnar Hill, una collina sacra costellata di templi. L'antichissimo Uperkot Fort si erge nella parte orientale di Junagadh e si ritiene che sia stato costruito nel 319 a.C, ma riedificato ed ampliato più volte nel corso dei secoli. Le mura in alcuni punti raggiungono addirittura i 20 metri di altezza e l'ingresso è costituito da un triplo portone riccamente decorato. All'interno del forte potete trovare la Jama Masjid costruita con i materiali di un tempio hindu andato distrutto. Degni di nota sono anche la Tomb of Nuri Shah e due interessanti baoli chiamati Adi Chadi e Navaghan Kuva. Nel fianco della collina vicino alla moschea si aprono alcune antiche grotte buddhiste che ritiene abbiano almeno 1500 anni.

5° giorno

Gondal - Wankaner - Bhuj

 

Di prima mattina visita di Gondal. La città era un tempo il principale centro di un prospero principato, come testimoniano ancora alcuni vecchi edifici imponenti. Da segnalare soprattutto il Naulakaha Darbargadh Palace, così chiamato perchè la sua costruzione costò la somma di nove lakh. Proseguimento per Bhuj, ma prima sosta a Wankaner il cui famosissimo palazzo sembra uscito direttamente dalle fiabe. Fu costruito nel 1907 ed è un curioso miscuglio di stili che riunisce elementi greco-romani, gotici ed indo-scozzesi. Lascierete poi Wankaner per arrivare a Bhuj dove pernotterete.

6° giorno

Bhuj - Rann Utsav

 

Partenza per Rann of Kutch, terra arida con scarsissima vegetazione. La regione è abitata da parecchie tribù molto diverse tra loro la cui principale fonte di sopravvivenza è la produzione di latte e prodotti caseari. I villaggi sono anche famosi per l'artigianato del tutto caratteristico e di alta qualità. Durante le notti di luna piena di inverno per tre giorni le tribù fanno una festa, chiamata il Rann Kutch o Mahotsav.

7° giorno

Jeep Safari Little Rann of Kutch

 

Intera giornata dedicata ad un Jeep safari in questo magnifico deserto costituito da sale depositatosi quando la zona era parte del delta del fiume Indo. Il Little Runn of Kutch ospita gli ultimi esemplari di khur (asino selvatico dell'Asia) rimasti in India e dove abbondano varie specie di uccelli tra cui una rara varietà di fenicottero. Pernottamento al campo.

8° giorno

Raan Utsav - Ahmedabad

 

Di prima mattina partenza per Ahmedabad la città più importante ed industrializzata del Gujarat, soprannominata “Manchester d'Oriente”. Sistemazione in albergo e visita della città: l'Hatee Sing Temple, antico tempio giainista costruito interamente in marmo bianco; il Shreyas Folk Museum, al cui interno sono esposti oggetti di artigianato tipici del Gujarat in particolare tessuti e capi d'abbiggliamento ed alcune Haveli di Ahmedabad, una finestra sullo stile di vita dei benestanti dell'inizio del XIX secolo. In serata visita al mercato di Ahmedabad. Rientro all'hotel 

Quota indicativa

Hotel Standard in stanza doppia
Quota a persona: €1.216

Testo Default

 
 Reportage di viaggio

Iscriviti per ricevere i nostri consigli




Consenso Privacy

 Condividi le tue foto

Mandaci una mail a foto@travelconsultant.it
con una selezione delle foto del tuo viaggio.

Le più belle verrano
pubblicate nelle nostre
photogallery.